Storia di Arcoplex

Più di 50 anni di successo.
Una storia di sfide vinte e traguardi raggiunti per affrontare il futuro con professionalità e determinazione.

Pierluigi Brenna, fondatore di ARCOPLEX negli anni cinquanta, si occupò principalmente di rigenerare la plastica e di utilizzarla come materia prima. Comprese fin da subito le grandi potenzialità di questo materiale e quali mutamenti avrebbe portato nel modo di produrre e di consumare nell’Italia del boom economico. Nel 1994 con l’ingresso in azienda di Giacomo Scanzi come Direttore Generale, oggi Amministratore Delegato, ebbe inizio una trasformazione a cui ancora oggi non è possibile mettere la parola fine, fatta di continui e puntuali stimoli finalizzati ad affrontare con competenza e creatività le sfide economiche in un mercato in continua evoluzione. É la strategia di successo di Arcoplex, la strada per affrontare il futuro con modelli organizzativi più efficienti e l’impegno nella ricerca della qualità e della diversificazione produttiva. La nuova storia di Arcoplex ha inizio nel 1996 con la grande intuizione di introdurre il sistema informativo SAP (tra le prime società in Italia), un’applicazione impegnativa ma estremamente innovativa per la gestione integrata dei principali processi commerciali e produttivi. La nuova strutturazione aziendale arriva nel 2001, un salto di qualità professionale, non più commercianti ma consulenti capaci di accogliere e soddisfare, in autonomia, le più diverse esigenze del mercato. Dal 2011 a oggi forti investimenti hanno portato ad una struttura complessa che ha richiesto un consolidamento dell’organizzazione manageriale. Accanto all’Amministratore Delegato, Giacomo Scanzi, l’entusiasmo delle nuove generazioni, i figli Giulia e Carlo.